HOME VITA OPERE CASA BIAMONTI BIBLIOGRAFIA CRITICA SPAZIO APERTO ALBUM EVENTI ASSOCIAZIONE
 
<< TORNA INDIETRO

Faccio seguito alle osservazioni di mio marito con due parole, non tanto per il sito di Francesco, quanto per scusare il mio tacere di ieri sera. Dovuto non solo all’ovvia commozione scesa su tutti, ma anche, e soprattutto, al sentimento che le parole del Nostro, così profondamente espressive del suo modo di essere uomoletteratoscrittore, inscindibili l’uno dall’altro, si dovessero stagliare sole nel silenzio, magico, di una evocazione così pregnante.
Certamente ognuno di noi è stato attraversato da ricordi, ma se li avessimo espressi, e chi li ha espressi l’ha fatto, avremmo parlato di noi. Francesco è Francesco Biamonti, scrittore, umanista, poeta. Diffondiamone la conoscenza, assai più attraverso l’opera che non il personaggio, parliamo pure, o anche, dell’uomo, ma non facciamo aneddotica. Non aggiungiamogli mai e poi mai niente di nostro: lui non può risponderci, non può difendersi. Es.: ho provato una fitta al cuore sentendolo definire ‘illuminista’. Guardiamoci dal di tutto di più dei talk show. La scrittura è, ed è stata per Francesco, un lungo estenuante lavoro a togliere.
Un saluto ammirato per il lavoro non facile che state facendo.

Sandra Reberschak
Bordighera, 1.03.2003